OBBLIGHI DI PUBBLICITA’, TRASPARENZA E DIFFUSIONE DELLE INFORMAZIONI

ID.Lgs. 14/03/2013, n. 33 modificato dal D.Lgs. 25/05/2016, n. 97 recante “Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione delle informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” entrato in vigore il 20/04/2013, definisce all’art. 1 il concetto di “trasparenza” come “accessibilità totale dei dati e documenti detenuti dalle pubbliche amministrazioni, allo scopo di tutelare i diritti dei cittadini, promuovere la partecipazione degli interessati all’attività amministrativa e favorire forme diffuse di controllo sul perseguimento delle funzioni istituzionali e sull’utilizzo delle risorse pubbliche“, e di conseguenza come strumento che “concorre ad attuare il principio democratico e i principi costituzionali di eguaglianza, di imparzialità, buon andamento, responsabilità, efficacia ed efficienza nell’utilizzo delle risorse pubbliche, integrità e lealtà“, “condizione di garanzia delle libertà individuali e collettive, nonchè dei diritti civili, politici e sociali, integra il diritto ad una buona amministrazione e concorre alla realizzazione di una amministrazione aperta, al servizio del cittadino“.

La pubblicazione dei dati nell’ambito della sezione “Amministrazione Trasparente” è effettuata a norma delle disposizioni legislative contenute nel sopra menzionato “Decreto Trasparenza” e nel D.Lgs. 08/04/2013, n. 39 recante “Disposizioni in materia di inconferibilità e incompatibilità di incarichi presso le pubbliche amministrazioni e presso gli enti privati in controllo pubblico“, entrambi riconducibili all’attuazione della Legge 06/11/2012, n. 190 Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell’illegalità nella pubblica amministrazione“.

Si sta procedendo all’adeguamento della sezione alle linee guida contenute nella Delibera n. 1134/2017 dell’Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC).